Bisacquino, nuova apparizione della Madonna del Balzo? I preti non si pronunciano.

Bisacquino, nuova apparizione della Madonna del Balzo? I preti non si pronunciano.

apparizionemadonnaA distanza di un anno, dopo la comparsa delle lettere M e V sulla facciata del Santuario della Madonna Del Balzo, si torna nuovamente a parlare di una presunta «apparizione miracolosa» della Vergine.

Infatti, centinaia di bisacquinesi, dopo aver visto una fotografia pubblicata ieri nella pagina facebook “Sei di Bisacquino se…”, raffigurante la sagoma della Madonna del Balzo nella facciata di una casa, proprio sopra il bevaio di via Mons. Giovanni Bacile (Bisacquino), hanno intrapreso un vero e proprio pellegrinaggio per recarsi a vedere, con un misto di curiosità e devozione, il volto della Madonna. 

Dalle colature presenti sul muro s’intravede con limpidezza il profilo della Madonna con in braccio il bambino Gesù, simile all’immagine utilizzata lo scorso anno per la missione popolare, che ha preso spunto – a sua volta – da un quadro presente in una cripta collocata al Santuario, risalente al XVIII secolo.

Mettendo a fuoco l’immagine, magari con un effetto in bianco e nero, non si può non notare la somiglianza tra la raffigurazione sul muro e la Madonna Del Balzo cui bisacquinesi e non, sono notevolmente devoti.

Così, seppur sia impossibile convalidare l’ipotesi che si tratti di un segno divino, non è possibile escludere completamente questa pista. Le domande che si fanno tutti sono: «Come mai queste colature formano proprio quest’immagine? Quale messaggio la Madonna vorrà trasmetterci? Ci sarà un nesso fra il recente titolo di “venerabile” ottenuto da Mons. Bacile e l’apparizione nella via intestata allo stesso?»

I preti locali al momento non si pronunciano, ma in generale la Chiesa Cattolica considera le apparizioni mariane come degli interventi di una mamma in favore dei suoi figli. Tuttavia, la stessa ammette che la maggior parte delle apparizioni rimane non verificata oppure spiegabile scientificamente.

Allo stesso tempo con miracolo non s’intende soltanto una guarigione inaspettata e completa, ma esistono anche i cosiddetti miracoli spirituali .

Il primo miracolato fu proprio l’apostolo Paolo, il quale mentre si stava recando da Gerusalemme a Damasco per organizzare la repressione dei cristiani della città, fu improvvisamente avvolto da una luce e udì la voce del signore che gli diceva: «Saulo, Saulo perché mi perseguiti?».

            Il sindaco Tommaso Di Giorgio, ieri si è fermato sul posto e, nonostante un’iniziale diffidenza, si è ricreduto condividendo le emozioni con gli altri cittadini presenti.

La fotografia ci è stata concessa gentilmente da Loredana Plaia, che ringraziamo.  

Leave a Reply

Your email address will not be published.