I sindaci di Chiusa Sclafani e Giuliana parteciperanno al festival del lavoro

Gli ultimi quattro governi nazionali – succedutisi in appena poco più di due anni e mezzo – a colpi di decreti e provvedimenti hanno, finora invano, tentato di far ripartire le assunzioni. Dimenticando troppo spesso che il lavoro non si crea per decreto, ma con nuove e concrete opportunità: riducendo la pressione fiscale e contributiva ed attraverso un serio percorso di semplificazione e sburocratizzazione. Le sole agevolazioni contributive, specie quelle di carattere parziale/congiunturale (come l’esonero contributivo) e non strutturali (come l’ormai tramontata legge 407/90) possono infatti non essere determinanti per incrementare l’occupazione atteso che “i datori assumono solo dopo aver acquisito nuovo lavoro e non viceversa”.

Anche l’Istat del resto conferma, nel suo ultimo rapporto (pubblicato il 3 giugno scorso) che, nonostante una leggera flessione in aumento del numero di occupati su base annua (133 mila unità, pari allo 0,6%) – nel primo trimestre 2015 – si è, purtroppo, ancora lontani dal ripristinare un tasso di disoccupazione ad una cifra, vicino alle medie europee (almeno di Francia e Germania). Per non parlare, poi, del settore industriale, in cui il livello di occupazione è addirittura diminuito. Insomma, anche i dati statistici confermano che “il lavoro non si crea per decreto”.

E’ quanto emerge dal report “Il lavoro nel 2015” elaborato della Fondazione Studi dei consulenti del lavoro e che sarà illustrato domani, 23 giugno, alle ore 10,30 a Palermo, presso la Sala del Palco reale del Teatro Massimo, durante la conferenza stampa di presentazione del “Festival del lavoro” (25/27 giugno).
Saranno anche presentati il video “Farò il pescatore” degli studenti dell’istituto comprensivo “Karol Wojtyla” di Santa Flavia su immigrazione, emigrazione e lavoro e le altre opere delle scuole che hanno vinto il concorso “Il lavoro e la Costituzione italiana” bandito dal ministero dell’Istruzione-Ufficio scolastico regionale della Sicilia, Ufficio-Ambito territoriale di Palermo in collaborazione con l’Ordine dei consulenti del lavoro di Palermo. Sabato il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, consegnerà i premi alle scuole. Ai giornalisti saranno forniti Cd con le copie dei lavori.
Interverranno alla conferenza stampa: gli autori delle opere e i loro docenti; il presidente dell’Ordine nazionale dei consulenti del lavoro, Marina Calderone; il presidente della Fondazione studi, Rosario De Luca; il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando; il rettore dell’Università di Palermo, Roberto Lagalla; i dirigenti dell’Ufficio scolastico regionale, Maria Luisa Altomonte, e della Direzione generale di Palermo, Marco Anello; il sovrintendente della Fondazione Teatro Massimo, Francesco Giambrone; il presidente dell’Ordine provinciale dei consulenti del lavoro, Vincenzo Barbaro; i sindaci di Santa Flavia, Salvatore Sanfilippo, di Chiusa Sclafani, Giuseppe Ragusa, e di Giuliana, Mario Musso, con l’assessore al Turismo, Maria Teresa Orlando.abc7c98b4ddfae4816b74e0d2fd932d2_L

Comments are closed.