Chiusa Sclafani, polemica politica sulla nomina dell’esperto all’area economia-finanziaria. All’interno un sondaggio: condividi la scelta del sindaco?

Chiusa Sclafani, polemica politica sulla nomina dell’esperto all’area economia-finanziaria. All’interno un sondaggio: condividi la scelta del sindaco?

economiaPolemica politica a Chiusa Sclafani sulla nomina dell’esperto all’area economica-finanziaria. Recentemente, infatti, l’amministrazione ha deciso di avvalersi della consulenza esterna del dott. Vito Montana di Erice per sei mesi. Una scelta necessaria per il sindaco, dettata dalla necessità di far fronte alla richiesta del ragioniere Coscino, il quale ha chiesto di essere trasferito per motivi personali in un’altra area, ma non condivisa dall’opposizione e dal presidente del consiglio, Giuseppe Gullo.  In ballo ci sono seimila euro, oltre il rimborso spese, che il comune verserà a Montana.

“Il comune, in ragione delle sue ridotte dimensioni, avrebbe potuto investire della responsabilità all’area finanziaria direttamente un componente della giunta, specialmente l’assessore al bilancio Pizzolato, dato che lo stesso è stato scelto soprattutto per le sue qualità tecniche maturate proprio in campo economico-finanziario – spiega il consigliere Francesco Di  Giorgio – . Ottenendo così un notevole risparmio”.

Anche il presidente del consiglio, Giuseppe Gullo, interviene sull’argomento: “La nomina del “super consulente” appare, specie in questo momento, inopportuna . In un periodo di difficoltà economica, sovraccaricare l’ente di un’ulteriore spesa non rientra sicuramente nei canoni di una buona amministrazione”. Qualche tempo fa  – conclude – ho chiesto al sindaco di ridurre la spesa delle aree dirigenziali, mi ritrovo oggi invece a dover evidenziare un ulteriore aggravio. Un capoarea, un consulente e un assessore al bilancio, tre figure per un piccolo comune come il nostro, ho come l’impressione che si stia esagerando.

Il sindaco Giuseppe Ragusa, dal canto suo,  spiega che si tratta di una scelta tanto oculata quanto necessaria. “La nomina dell’esperto finanziario permetterà innanzitutto di formare il ragioniere Di Giorgio, che subentra a Coscino. Inoltre, la consulenza di Montana ci permetterà di avvalerci di un professionista che, date le sue capacità e la comprovata esperienza, potrà garantirci un servizio efficace ed efficiente in un settore quanto mai delicato, sempre soggetto a repentini cambiamenti per ciò che concerne le normative”.  “Aggravare di responsabilità e di ulteriore carico di lavoro l’assessore  in un settore così spinoso  non era certamente una scelta ponderata.  La spesa che il comune affronterà – continua –  è in linea, con quanto investito dagli altri municipi per le consulenze esterne.  Anzi probabilmente più economica”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.