Il Comitato Pro Ospedale propone la propria dotazione organica all’azienda e invita l’assessore Gucciardi a Corleone

Il Comitato Pro Ospedale propone la propria dotazione organica all’azienda e invita l’assessore Gucciardi a Corleone

Il Comitato Pro Ospedale di Corleone pur mostrandosi soddisfatto del riconoscimento dell’UOC di chirurgia da parte dell’ASP di Palermo è seriamente preoccupato per quanto riguarda la dotazione organica dell’Ospedale di Corleone. L’organizzazione e il personale sono elementi essenziali per avere un ospedale funzionale.

Nell’incontro che si è tenuto a Corleone con il direttore Sanitario Giuseppe Noto, il 18 agosto 2015, avevamo chiesto tra le altre cose il mantenimento dell’UOC di chirurgia generale, che è stato inserito nel nuovo atto aziendale, con una dotazione organica medica e di comparto adeguata alle linee guida regionali e di prevedere, anche, un servizio di cardiologia distinto dalla medicina interna. Da notizie apprese, speriamo siano smentite, sembrerebbe che nella bozza della dotazione organica non c’è alcun recepimento di queste richieste.

Avere un’unità operativa complessa di chirurgia senza il personale non ha alcun senso e si violerebbero palesemente le linee guida regionali.

Per tali motivi abbiamo chiesto all’Assessore alla Salute Baldo Gucciardi, al Presidente della Commissione dell’Ars Giuseppe Di Giacomo, al Capo Gruppo del PD Antonello Cracolici, al Direttore Generale dell’Asp Antonio Candela e al Direttore Sanitario Giuseppe Noto di venire a Corleone per un confronto su tali questioni e sul futuro della Sanità in questo territorio. Siamo certi che dalla sana dialettica si possa trovare la giusta soluzione, infatti, dobbiamo dire che l’ASP del Direttore Candela in questi anni ha dimostrato concretamente quanto sia attento al nostro Ospedale e siamo certi che tale attenzione sarà confermata anche in questo momento cruciale. Inoltre, il Comitato Pro Ospedale ha inviato all’azienda una proposta di dotazione organica che, secondo noi, possa essere adeguata alle esigenze del territorio e coerente con le linee guida dell’assessorato alla salute.Il Comitato Pro Ospedale nei prossimi giorni si rivedrà per fare il punto della situazione e condividere la strategia politica. Di certo non faremo alcun passo indietro sulle nostre richieste e attiveremo qualsiasi strumento democratico per ottenere ciò che ci è dovuto.

 

Il Rappresentante del Comitato Pro Ospedale

Dott. Giuseppe Crapisiospedale

Comments are closed.