Momento storico a Bisacquino, aperta la Porta Santa + Gallery

Aperta sabato 19 dicembre a Bisacquino la Porta della Misericordia nella Chiesa San Giovanni Battista. La solenne celebrazione, partecipata da numerosi fedeli, è stata presieduta dal decano Mons. Rosario Bacile, il quale è stato affiancato anche dai diversi prelati del paese. Il rito è stato preceduto dal raduno dei fedeli, delle congregazioni maschili e femminili nella Chiesa di San Vito, dal pelligrinaggio verso la Chiesa Madre, con riflessioni sulla bolla Misericordiae Vultus di Papa Francesco.

Dopo l’apertura della porta, invece, i devoti hanno partecipato alla Santa Messa, rinnovando le promesse battesimali e dedicando delle preghiere al Santo Padre Francesco.

L’apertura della porta della Misericordia o porta Santa da parte del Papa nella basilica di San Pietro simboleggia l’inizio del Giubilio. Tuttavia, quest’anno il santo Padre ha auspicato che si aprissero tutte le porte delle diocesi.Grazie al Giubileo possono ottenere l’indulgenza, se vanno in Chiesa Madre -almeno a Bisacquino – i carcerati a condizione che i detenuti vi passeranno  rivolgendo il pensiero e la preghiera al Padre.Inoltre, si ha la possibilità di assolvere da peccato di aborto quanti lo hanno procurato e pentiti di cuore ne chiedono il perdono.

L’evento è stato seguito da tantissime persone anche grazie alla collaborazione di Radio Antenna Bisacquino che ha trasmesso in streaming la diretta sul sito www.radioantennabisacquino.it e sulle frequeze 91.50, 104 e 107.

 

 

 

Comments are closed.