Controlli nell’edilizia, scoperti lavoratori in nero anche a Bisacquino, Chiusa e Contessa

Controlli nell’edilizia, scoperti lavoratori in nero anche a Bisacquino, Chiusa e Contessa

I Carabinieri del Nucleo Operativo, Gruppo Tutela Lavoro, e del Comando Provinciale di Palermo e gli Ispettori civili del Lavoro hannospeso tre ditte edili nel palermitano per la presenza di lavoratori in nero nei cantieri. Ad Alia un’impresa aveva due lavoratori in nero su due, a Carini su 7 operai 4 erano in nero, a Terrasini uno su 3. Sono state contestate sanzioni amministrative per 18 mila euro e ammende per 381 mila euro. Complessivamente i militari hanno ispezionato 14 ditte edili a Palermo, Contessa Entellina, Castelbuono, Chiusa Sclafani, Bisacquino, Carini e Terrasini. Nel corso dei controlli sono stati riscontrate diverse irregolarità. Come la mancata designazione del responsabile del servizio prevenzione e protezione, la mancata sorveglianza sanitaria e l’assenza di formazione e informazione dei lavoratori. I lavoratori non avevano avuto le protezioni individuali, non c’erano gli estintori e i parapetti ai ponteggi o le tavole antiscivolo, le carrucole non erano a norma, mancavano le cinture e i servizi igienici. In alcuni cantieri c’erano impianti di video sorveglianza non autorizzati.Unknown-1

Comments are closed.