Bisacquino, investiti centomila euro per le famiglie in difficoltà

Bisacquino, investiti centomila euro per le famiglie in difficoltà

Il comune di Bisacquino ha aderito al progetto “Comune solidale”, il quale consiste in un programma volto a sostenere i nuclei familiari più deboli, offrendo a quest’ultimi dei beni di prima necessità. In particolare saranno individuati 40 nuclei familiari che, per avere diritto a questi alimenti, dovranno far pervenire al comune (presso l’ufficio protocollo) la domanda di adesione entro dopodomani alle 14 (venedì 19 febbraio) .

Possono usufruire del servizio gli utenti residenti a Bisacquino e con ISEE non superiore a 5000 euro.

Le richieste, redatte su apposito modulo predisposto dall’ufficio servizi sociali, dovranno contenere: dichiarazione sostitutiva unica delle condizioni economiche del nucleo familiare per la richiesta di prestazioni sociali agevolate riferita all’anno 2014, attestazione ISEE (del 2014) valida alla data di presentazione della domanda; copia di un documento di riconoscimento in corso di validità;

Su questo progetto saranno investiti quasi centomila euro (98.011,04) di cui 39.563,04 quale cofinanziamento del Comune di Bisacquino, che li garantirà mettendo a disposizione personale e servizi, mentre 58.448,00 a carico del Fondo Lire U.N.R.R.A.

«Esprimo soddisfazione per avere ottenuto dal governo nazionale questo contributo che aiuta le famiglie in difficolta, soprattutto alla luce del fatto che i comuni benificiari in Sicilia sono pochissimi, forse si possono contare con le dita della mano, commenta il sindaco Tommaso Di Giorgio».

Il progetto durerà dieci mesi. La domanda potrà essere presentata solamente da un solo componente del nucleo familiare.GENERI-ALIMENTARI-SAPA-620x349

Comments are closed.