Francesca Benigno (ORA Corleone) rinuncia alla carica di consigliere comunale

Francesca Benigno (ORA Corleone) rinuncia alla carica di consigliere comunale

In seguito alle dimissioni del Consigliere Mario Giarratana si sono susseguite una serie di convocazioni per la surroga dello stesso. Nei giorni scorsi anche il Segretario di ORA Corleone, la dottoressa Francesca Benigno, ha ricevuto l’invito a presentarsi il 03 maggio del 2016. In Consiglio Comunale, durante la suddetta seduta, la dott.ssa Benigno ha consegnato la lettera di rinuncia alla carica di Consigliere Comunale del Comune di Corleone. Le motivazioni addotte e che hanno spinto a questa importante decisione sono dovute alla mancanza di quelle condizioni pratiche e politiche per svolgere un tale compito, infatti, l’amministrazione Savona ha lasciato dietro di se solamente macerie, ma la cosa più grave è che si aspetta la decisione in merito a un eventuale scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose. Inoltre, la Sindacatura si può considerare conclusa, infatti, manca poco meno di un anno alle nuove elezioni, in caso di decorso naturale, e in questa situazione non si potrebbe dare alcun contributo. Infine, per coerenza con l’azione portata avanti in questi anni dal movimento “ORA Corleone” che aveva chiesto a tutti, dal Sindaco, passando per la giunta e i consiglieri, di dimettersi contemporaneamente per il bene della Città.

“Per quanto mi riguarda – dichiara la dottoressa Francesca Benigno – fare politica richiede una grossa responsabilità. Essere consigliere comunale significa mettersi al servizio della gente e cercare di apportare piccoli contributi per lo sviluppo del paese, chiaramente in base alle possibilità che il ruolo ti concede. Viste lo stato in cui versa l’attuale amministrazione non reputo che ci siano quelle condizioni tali per cui si possa lavorare per il bene comune, per tale motivo non sono interessata a occupare una sedia senza poter far niente di concreto per la mia Corleone”.

“A noi non interessano le poltrone – aggiunge il Presidente di ORA Corleone Giuseppe Crapisi – ma solo il bene della Città. Non vogliamo condividere nemmeno un secondo con chi ha scritto una delle peggiori pagine della storia di Corleone. Abbiamo sempre chiesto a tutti di andarsene a casa e invece sono rimasti incollati alla loro sedia. Con la rinuncia della dottoressa Benigno abbiamo voluto dimostrare che alle parole, per coerenza, facciamo seguire i fatti. Continueremo a lavorare per il bene di Corleone e per dare costruire una classe politica diversa da quella che ci ha portato al collasso politico, culturale ed economico”.

 

Comunicato Sora-corleone1tampa

Comments are closed.