Il sindaco di Corleone: Non è stato fatto nessun inchino. In processione c’erano bravi ragazzi

Il sindaco di Corleone: Non è stato fatto nessun inchino. In processione c’erano bravi ragazzi

“Non è stato fatto nessuno inchino alla signora Bagarella, dichiara il sindaco di Corleone, Lea Savona. I ragazzi si sono soffermati in una sosta spontanea, come è successo in diverse vie del paese. E le comunicazioni delle vie erano già stata fatte alle forze dell’ordine, perché la via “Scossone” è parte integrante del quartiere San Giovanni, che è un piccolo quartiere, dove non partecipa tutta la città a questa processione”.

“Questi ragazzi sono delle bravissime persone  – continua il primo cittadini – e mi prendo la responsabilità di quanto io stia dichiarando. Si vuole sempre speculare sul nome Corleone, buttando giù l’onore delle persone oneste e far sì che,  purtroppo, che con il titolo “Corleone” le persone costruiscono carriere giornalistiche e non”.

Oltre al sindaco, molti cittadini corleonesi nelle ultime ore hanno contestato la ricostruzione riportata questa mattina dal quotidiano La Repubblica.

 

Comments are closed.