Lercara Friddi, latte e derivanti scaduti pronti per essere messi in commercio

Lercara Friddi, latte e derivanti scaduti pronti per essere messi in commercio

Un uomo di 45 anni, V.F.S di Lercara Friddi, rappresentante di un deposito all’ingrosso di derrate alimentari è stato denunciato dai Carabinieri per frode in commercio. Le forze dell’ordine insieme al Nas hanno accertato che all’interno del deposito erano presenti più di 3 tonnellate di latte e derivati con il termine minimo di conservazione (TMC) scaduto di validità. Violazione che comporta una sanzione amministrativa per la non corretta applicazione dei sistemi e delle procedure di autocontrollo, basate sui principi del sistema HACCP (protocollo volto a prevenire le possibili contaminazioni degli alimenti).

Inoltre, su più di 100 confezioni di latte e derivati i carabinieri hanno rilevato l’avvenuta cancellazione della data di scadenza (effettuata con del banale acetone per unghie) e la successiva grossolana correzione a penna, per “estendere” la validità dei prodotti per la successiva immissione in commercio.

Oltre alla denuncia il titolare del deposito è stato multato con 3 mila euro.

Per queste violazioni, e per aver infine omesso di rispettare le norme in materia igienico-strutturale, il trasgressore è stato quindi deferito alla competente Procura della Repubblica di Termini Imerese e sanzionato amministrativamente per complessivi 3.000 euro.

Gli alimenti sequestrati, ritenuti pericolosi per la salute pubblica, saranno distrutti.

 I controlli e le indagini nel comprensorio lercarese continuano non si esclude che in passato il commerciante abbia piazzato merce alterata illegalmente.

 

 lercaracc

 

Comments are closed.