Crisi idrica a Corleone, presentato esposto per valutare rischio igienico-sanitario

Crisi idrica a Corleone, presentato esposto per valutare rischio igienico-sanitario

ORA Corleone ha presentato un esposto indirizzato al Dirigente medico d’igiene e sanità pubblica per valutare il rischio igienico sanitario dovuto alla mancata erogazione dell’acqua in una vasta area del comune di Corleone.

Infatti, è da un mese e mezzo che in molti quartieri l’acqua non viene distribuita, che in altre zone si distribuisce non quotidianamente, poche ore e con poca pressione.

“Amap continua a non erogare il servizio come dovrebbe e ciò non è più tollerabile, per questo motivo – dichiara il Presidente di ORA Corleone Giuseppe Crapisi – abbiamo ritenuto investire del problema anche chi si occupa della tutela della salute collettiva e della prevenzione delle malattie. L’Amap fornisca l’acqua con le autobotti nel rispetto del contratto, oppure si cambi gestione, o si dichiari, se ci sono le condizioni, lo stato d’emergenza per far intervenire la protezione civile”.

Poiché, la mancanza di acqua potrebbe determinare un rischio per l’intera cittadinanza abbiamo chiesto all’Asp di intervenire affinché i Commissari, che sono autorità sanitaria, si attivino al fine di far tornare l’acqua nelle case.url

Comments are closed.