Sintesi degli atti pubblicati dal comune di Bisacquino il 19/09 e il 20/09

Sintesi degli atti pubblicati dal comune di Bisacquino il 19/09 e il 20/09

Attraverso questo articolo potete venire a conoscenza degli atti pubblicati dal comune di Bisacquino ieri e nella giornata odierna. L’obiettivo è di far conoscere ai cittadini, in maniera tanto sintetica quanto chiara, gli atti prodotti dall’ente locale, evitando così il burocratese e il politichese e garantendo una chiave di lettura accessibile a tutti.

Debiti Fuori Bilancio

Il comune di Bisacquino, attraverso il proprio consiglio comunale, ha approvato recentemente dei debiti fuori bilancio, scaturiti da alcune controversie.

Debito fuori Bilancio di 5047,80€ come rimborso nei confronti dell’ex dipendente Saverio Scaturro, il quale ha dovuto anticipare queste somma per la difesa in un procedimento penale, in conseguenza di atti compiuti nell’espletamento delle ordinarie mansioni di servizio e nell’interesse dell’ufficio. Il rimborso è disciplinato dall’articolo 28 del C.C.N.L. per il personale del comparto delle Regioni e delle Autonomie locali del 14.9.2000.

Debito Fuori Bilancio di 668,97€, controversia Signor Spatafora contro comune di Bisacquino per multa prodotta dall’autovelox sito al bivio Tortorici. Il giudice ha annullato il verbale, obbligando anche il comune a rimborsare il legale del signor Spatafora (avv. Mario di Lorenzo) per un totale di 668,97€.

Debito Fuori Bilancio di 43,00€ , controversia di Giorgio Adriana contro comune di Bisacquino per multa prodotta dall’autovelox sito al bivio Tortorici. Il giudice ha annullato il verbale, obbligando anche il comune a rimborsare il legale avv. Adriana Di Giorgio per un totale di 43€

Debito Fuori Bilancio di 668,97, controversia Guarino Francesco contro comune di Bisacquino per multa prodotta dall’autovelox sito al bivio Tortorici. Il giudice ha annullato il verbale, obbligando anche il comune a rimborsare il legale di Guarino Francesco (avv.Mario di Lorenzo) per un totale di 668,97€.

Debito Fuori Bilancio di 668,97, controversia Maniscalco Francesco contro comune di Bisacquino per multa prodotta dall’autovelox sito al bivio Tortorici. Il giudice ha annullato il verbale, obbligando anche il comune a rimborsare il legale di Maniscalco Francesco (avv.Adriana Di Giorgio) per un totale di 668,97€.

Tutti i ricorrenti nelle loro tesi difensive hanno evidenziato: la nullità dei verbali per omessa ripetizione della segnalazione di limitazione della velocità ad ogni intersezione stradale; la nullità dei verbali per mancanza dell’autorizzazione Anas sul tratto di strada in commento; la nullità dei verbali per omessa verifica periodica di funzionalità e tiratura. L’asserita violazione delle disposizioni in ordine alla manutenzione delle apparecchiature di rilevazione della velocità come interpretate dalla corte costituzione.

L’ente locale ha approvato anche un regolamento che “disciplina le prestazioni di lavoro accessorio”.

Il ricorso al lavoro occasionale di tipo accessorio consente all’ente di svolgere attività di carattere temporaneo ed occasionale, difficilmente realizzabili con il personale dipendente in servizio (dicono nel regolamento) e offre la possibilità di occupazioni temporanee a determinati soggetti.

Tipologie di attività che si possono svolgere con ricorso al lavoro occasionale di tipo accessorio: manutenzione ordinaria e straordinaria di tutte le aree verdi comunale; lavori di manutenzione delle scuole e degli immobili di proprietà comunale; eventi culturali; altri servizi individuati dalla giunta;

Soggetti destinatari

Maggiorenni e soggetti in età lavorativa, in stato di disoccupazione o non occupazione . Altri requisiti: residenza nel territorio di Bisacquino, godere di diritti civili e politici; non avere riportato condanne penali e non avere a proprio carico procedimenti penali in corso; idoneità fisica ad assolvere le prestazioni richieste; isee non superiore a 10.000€; non essere titolari di trattamento pensionistico obbligatorio.

Compenso

Valore netto di 7,50€ l’ora,  più 2,5€ alle casse previdenziali. Totale lordo 10€ l’ora.

Graduatoria

I lavoratori saranno scelti a seconda del loro “piazzamento” in graduatoria. Quest’ultima avrà durata annuale e dipenderà dall’isee, dallo status occupazionale, dall’età anagrafica, dal nucleo famigliare del richiedente.

Le domande per essere inseriti nelle graduatorie vanno inoltrate utilizzando il modello predisposto dall’ufficio servizio sociali.

 Giorno 20/09/2016 sono stati pubblicati degli avvisi di “deposito di atti nella case del comune” inerenti l’impossibilità di destinare probabilmente delle cartelle esattoriali a dei cittadini. 

accesso-atti-1

 

 

Comments are closed.