Dalla scuola per la scuola… da Bisacquino ad Amatrice

Dalla scuola per la scuola… da Bisacquino ad Amatrice

Inizio dell’anno scolastico all’insegna della solidarietà da parte dell’Istituto Comprensivo “G. Bacile” di Bisacquino con sezione staccata “Giovanni XXIII” di Campofiorito: scolari e studenti di tutti gli ordini di scuola si sono prodigati in una gara di sostegno a favore dei bambini e dei ragazzi delle scuole delle zone colpite dal terremoto del 24 agosto, con una raccolta di fondi finalizzata all’acquisto di materiale didattico.

Queste le parole che il Dirigente scolastico, Prof.ssa  Maria Paola Raia, ha rivolto agli alunni, nell’accoglierli e sensibilizzarli:

“In qualità di Dirigente scolastico di questa Istituzione, condivido pienamente e a nome di tutti noi il pensiero affettuoso rivolto dal Direttore dell’USR Sicilia, Dott.ssa Altomonte, agli abitanti dei luoghi colpiti dal terremoto di fine agosto e in particolare agli studentie affermo con forza l’idea di voler dedicare questo inizio di anno scolastico proprio a loro, agli alunni che come voi hanno vissuto il fatidico “primo giorno di scuola” ma con i cuori densi di tristezza e dolore per la tragedia che ha colpito le loro famiglie e il loro territorio. A loro vorremmo regalare il sorriso, la gioia e l’emozione che ho letto nei vostri volti al suono della prima campanella e nel momento del saluto augurale… L’augurio per il nuovo anno scolastico che riparte con difficoltà per loro in strutture provvisorie, si concretizza per noi in un gesto tangibile che è la raccolta di solidarietà per gli alunni colpiti dal terremoto, per iniziativa del Consiglio d’istituto pienamente condivisa dal Collegio dei docenti. Ciascuno di noi, alunni, personale docente e Ata, donerà una piccola quota che verrà raccolta e poi versata tramite il rappresentante della Protezione Civile locale, Dott. Ignazio Bacile (comandante della Polizia municipale di Bisacquino) ai fini dell’acquisto di materiale didattico per quegli studenti. Attraverso questo nobile gesto, il nostro avvio dell’anno scolastico 2016/17 assume un alto significato di solidarietà e di impegno civile, in linea con la mission della scuola che pone in primo piano la formazione dell’uomo e del cittadino.”

Con questa raccolta, gestita dai coordinatori di classe e dai referenti dei vari ordini di scuola, i ragazzi del nostro Istituto hanno inteso, così, adottare simbolicamente i compagni che stanno vivendo una forte condizione di disagio ed esprimere loro un affettuoso sostegno morale.

 

Comments are closed.