Roccamena, trovato un settimo cadavere

Roccamena, trovato un settimo cadavere

Oggi si concluderanno le operazioni di recupero dei corpi trovati all’interno dell’area di Contrada Casalotto a Roccamena. La caverna scoperta e sequestrata dai carabinieri il 5 ottobre pare essere un cimitero in cui la mafia nascondeva le vittime di lupara bianca. Fino a ieri sono stati trovati i resti di sette cadaveri, tra cui quello di una donna.  Delle operazioni di recupero dei corpi se ne sta occupando il corpo dei vigili dei fuoco del “S.A.F”, nucleo Speleo Alpino Fluviale.  Dalle prime ipotesi sembra che la data di morte di alcuni cadaveri risalga agli anni ’40 o ’50. Tuttavia, sorgono alcuni dubbi a cui potrà dare risposta solamente l’istituto di medicina legale del  Policlinico di Palermo incaricato di analizzare i resti. Chi sono i cadaveri? Sono stati uccisi assieme? Come sono stati ammazzati? Ecc..

cimitero-670x492

 

Comments are closed.