I commissari di Corleone e Palazzo domani in prefettura

Si procederà alla stipula di un Protocollo di Intesa per la legalità e la prevenzione dei tentativi di infiltrazioni criminali mafiose nell'economia

I commissari di Corleone e Palazzo domani in prefettura

Il 29 dicembre, alle ore 10,30, presso la sede della Prefettura – Villa Whitaker – il Prefetto De Miro ed i Commissari Straordinari dei Comuni di Corleone e Palazzo Adriano, le cui amministrazioni comunali sono state sciolte per mafia rispettivamente con D.P.R. del 12 agosto 2016 e con D.P.R. del 28 ottobre 2016, nonchè i Sindaci dei Comuni di Villabate, Torretta, Misilmeri, Isola delle Femmine e Polizzi Generosa procederanno alla stipula di un Protocollo di Intesa per la legalità e la prevenzione dei tentativi di infiltrazioni criminali mafiose nell’economia, con particolare riguardo, oltre che ai settori degli appalti e contratti pubblici, anche per le concessioni edilizie a titolo speculativo e relative opere di urbanizzazione.

Infatti, il nuovo documento pattizio – volto ad innalzare il livello di efficacia dell’attività di prevenzione generale amministrativa a fini antimafia, implementando, in via convenzionale, ulteriori e più ampie forme di verifica, monitoraggio e controllo, finalizzate a contrastare il pericolo di infiltrazioni criminali non solo negli appalti e contratti pubblici – prevede anche azioni di tutela della legalità nel campo dell’edilizia e dell’urbanistica, con l’impegno dei Comuni sottoscrittori a richiedere alla Prefettura le informazioni antimafia di cui al D. Lgs. 159/2011 anche nei confronti dei soggetti privati sottoscrittori di convenzioni in materia di edilizia e urbanistica, che comportano obblighi di cessione al Comune di aree di territorio da destinare a uso pubblico e la realizzazione a carico degli stessi di opere di urbanizzazione primaria e secondaria; ciò anche nelle ipotesi che i predetti interventi di urbanizzazione siano affidati per l’esecuzione a soggetti non coincidenti con i sottoscrittori della convenzione di lottizzazione stipulata con il Comune.

Il protocollo fa anche riferimento alle innovative norme anticorruzione richiamando pure le intese siglate in data 15 luglio 2014 tra il Ministro dell’Interno e il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione e le relative Linee Guida, per lo sviluppo di una coordinata azione di prevenzione dei fenomeni corruttivi e, più in generale, di indebita interferenza nella gestione della cosa pubblica.

In occasione della stipula del Protocollo con i Comuni, il Prefetto De Miro illustrerà i dati relativi alle attività svolte nel corso del 2016 dalla Prefettura di Palermo nei vari settori delle competenze istituzionalmente assegnate all’Ufficio.

 

nella foto (Michela La Iacona, viceprefetto e membro della commissione di Palazzo Adriano)

Comments are closed.