Campofiorito, unico comune nella zona ad aver redatto il piano comunale amianto

Campofiorito, unico comune nella zona ad aver redatto il piano comunale amianto

Al 31 dicembre 2016 i Comuni dell’area metropolitana di Palermo che hanno presentato il piano comunale amianto sono Alia, Balestrate, Blufi, Campofelice di Roccella, Campofiorito, Castellana Sicula, Collesano, Ganci, Gerano Siculo, Marineo, Misilmeri, Palermo, Petralia Soprana, Piana degli albanesi, Polizzi Generosa, Roccapalumba, Santa Flavia, Sclafani Bagni e Valledolmo, 19 municipi su 82.  Nella zona inadempienti Bisacquino, Chiusa Sclafani, Corleone, Giuliana, Palazzo Adriano e Roccamena.

Ma a cosa serve il piano comunale amianto?

1. Pervenire in tempi brevi al censimento ed alla caratterizzazione delle situazioni di rischio di tutti i siti, edifici, impianti, mezzi di trasporto, manufatti e materiali contenenti amianto. Ciò al fine di fotografare la situazione e prevenire smaltimenti illeciti con conseguenti abbandoni di rifiuti contenenti amianto che possono diventare, a causa delle sollecitazioni meccaniche e degli agenti atmosferici, fonte di diffusione di fibre.

2. A rimuovere rapidamente tutti i rifiuti abbandonati contenenti amianto, rafforzando la vigilanza sul territorio per prevenire e reprimere tali fenomeni.

3. Alla programmazione degli interventi di rimozione e smaltimento dei manufatti contenenti amianto secondo quanto previsto dall’art.10 della l.r.10/2014.

 

Comments are closed.