Bisacquino, l’istituto comprensivo riceve in dono un defibrillatore

Bisacquino, l’istituto comprensivo riceve in dono un defibrillatore

L’istituto comprensivo di Bisacquino ha ricevuto in concessione gratuita dall’associazione «Thalassa Onlus» un defibrillatore, apparecchio salvavita in grado di rilevare le alterazioni del ritmo della frequenza cardiaca e di erogare una scarica elettrica al cuore qualora sia necessario. E’ lo stesso istituto a raccontare, attraverso il proprio sito web e la pagina facebook, di aver ricevuto questo dono di grande valore. «Si ha il piacere di comunicare che, a seguito di richiesta effettuata dal Dirigente scolastico e sostenuta dal Consiglio d’Istituto e dal Comune di Bisacquino nella persona dell’Assessore Migliore, la nostra scuola risulta destinataria della concessione gratuita di un defibrillatore da parte dell’Associazione donatori sangue Thalassa Onlus di Palermo per la sede di Via Genovese, scrivono dall’Istituto. Si sottolinea l’importanza e il valore del “dono” ricevuto, che potrà garantire l’eventuale soccorso nei casi previsti nei confronti di alunni e personale della scuola». «A tal fine, quanto prima verrà organizzato un momento informativo e formativo da parte di personale esperto per l’utilizzo del defibrillatore. Si ringrazia vivamente l’Associazione per la sensibilità e la generosità mostrate. La suddetta Associazione Thalassa Onlus ha inoltrato alla scuola e al Comune di Bisacquino una richiesta di autorizzazione ad effettuare raccolta di sangue per il giorno 11 maggio 2017», continua il testo. «Considerata la finalità dell’attività in questione, ricevuto il nulla-osta da parte della Polizia municipale e del Comune di Bisacquino, la richiesta è stata accolta. Pertanto, giorno 11 maggio 2017 verrà posizionata un’Autoemoteca presso l’area esterna del plesso di Via Genovese 4 in Bisacquino (PA) che occuperà lo spazio di m 10 di lunghezza e di 2,5 di larghezza dalle ore 7.30 alle ore 13.30. In quest’area faranno accesso tutti i cittadini, oltre che il personale della scuola che lo riterrà opportuno, che intendano donare sangue all’Associazione. All’interno della scuola si metterà a disposizione un locale al piano terra (aula docenti) per l’accettazione dei donatori e il loro ristoro post-donazione. Si invitano tutti coloro che potranno e vorranno a partecipare alla raccolta», si legge in conclusione.

Comments are closed.