Allarme lavoro nero sulla vendemmia in provincia di Palermo

0
227

Nell’ultimo mese in provincia di Palermo le forze dell’ordine hanno eseguito diversi controlli con lo scopo di monitorare la presenza di lavoratori in nero nell’aziende agricole. I numeri dicono fin da subito che il lavoro nero sulla vendemmia è in netta crescita.  In particolare i carabinieri del Nucleo Operativo del Gruppo tutela del lavoro hanno sorvolato in elicottero la provincia palermitana. Durante l’ultimo blitz (a Monreale e Camporeale) i carabinieri hanno scoperto che 21 lavoratori su 27 erano senza regolari contratti e hanno individuato anche due minori. In totale nell’ultimo mese sono state inflitte ammende per circa un milione di euro. Ma lo sfruttamento non riguarda solamente la vendemmia ed è diffuso anche nelle altre province siciliane. I controlli proseguiranno perché a detta delle forze dell’ordine «c’è un mondo sommerso ancora da individuare, c’è uno sfruttamento che è diventato normalità». Nel giro del lavoro in nero spesso anche gli extracomunitari.