Costituita l’Associazione degli Operatori dello Sviluppo Locale

Costituita l’Associazione degli Operatori dello Sviluppo Locale

Sono 40 i professionisti impegnati nell’attuazione di piani di sviluppo locale e governance dei territori siciliani che, lo scorso venerdì 15 settembre, hanno costituito l’Associazione degli Operatori dello Sviluppo Locale. 

Un’associazione professionale, ai sensi della legge 4/2013, che riunisce professionisti che si occupano dell’attivazione e della gestione dei diversi strumenti della programmazione concertata e delle iniziative di sviluppo locale condiviso (G.A.L., G.A.C., Agenzie di Sviluppo, Distretti Turistici). 

“Molti degli aderenti all’associazione vantano una decennale esperienza nello sviluppo locale ed è proprio questa esperienza che ci fa ritenere conclusa la fase pionieristica dello sviluppo locale e l’esigenza di un pieno riconoscimento delle professionalità impegnate in un settore così importante qual è lo sviluppo sostenibile delle aree rurali dell’Unione Europea”, ha dichiarato il neo presidente eletto, Pippo Vetrano.

Assieme al presidente Vetrano, esperto in sviluppo locale e animazione socioeconomica, membri del primo consiglio direttivo sono Margherita Gaudiano, Larissa Fricano, Andrea Ferrarella e Salvatore Troia.

Il programma LEADER, intervento principe per lo sviluppo delle aree rurali, nel corso delle diverse programmazioni comunitarie è diventato misura strutturale all’interno dei P.S.R. con l’obiettivo di far diventare l’Approccio LEADER il metodo di riferimento per l’attuazione di azioni e misure di sviluppo condivise, da attuare nell’ambito di tutti i fondi europei (fondi S.I.E.) – ha spiegato Vetrano -. Tuttavia, l’esperienza ci rende consapevoli delle difficoltà che si incontrano nell’applicazione del metodo e nell’attuazione dei Piani di Sviluppo, sia nei rapporti con gli organi e le istituzioni pubbliche preposte all’attuazione di tali programmi, sia nell’interpretazione ed in particolare nell’applicazione delle norme Comunitarie e nazionali.  Sappiamo anche quanto poca sia l’attenzione e il valore che una cultura molto orientata alla mera spesa delle risorse comunitarie riconosce ai G.A.L., ai G.A.C., alle agenzie di sviluppo e in definitiva al nostro lavoro”.

La qualità degli interventi realizzati e le ricadute concrete per le popolazioni locali e più in generale il contributo alla qualità della vita nei diversi contesti rurali sono spesso sottovalutati, per questo  uno dei campi di attività della nascente associazione sarà anche dare valore al lavoro degli operatori dello sviluppo locale attraverso un’azione di qualificazione e professionalizzazione continua. Tra gli obiettivi dell’associazione, anche quello di mettere in sinergia i diversi strumenti di programmazione e favorire un maggiore coinvolgimento delle istituzioni.

Il gruppo di operatori ha accolto con piacere la disponibilità dell’Assessore regionale all’Agricoltura, on. Antonello Cracolici, che per l’assemblea di costituzione ha messo a disposizione i locali dell’assessorato, partecipando, assieme al direttore generale dell’assessorato dott. Gaetano Cimò,  ad un utile e costruttivo incontro a conclusione dell’assemblea.

“Dopo una attenta riflessione siamo arrivati alla decisione di procedere alla costituzione di una associazione tra “Agenti e Operatori dello sviluppo locale integrato”. Un’associazione tra professionisti e non tra sigle – ha concluso il Presidente Vetrano-. È solo l’inizio di un percorso che riteniamo porterà la nostra associazione professione ad avere una presenza nelle diverse regioni italiane e quindi ad assumere un rilievo di livello nazionale”.

Comments are closed.