Bisacquino, oggetti smarriti e rinvenuti: il servizio della PM online

Bisacquino, oggetti smarriti e rinvenuti: il servizio della PM online
In molti probabilmente non conoscono un servizio offerto dalla Polizia Municipale di Bisacquino, anche attraverso il proprio sito pmbisacquino.eu, che consente a chi ha perso qualcosa di visualizzare, attraverso la sezione «oggetto smarriti e rinvenuti», gli oggetti ritrovati. Cliccando su questo link: http://www.pmbisacquino.eu/Oggetti-smarriti-e-rinvenuti.html di visualizzare una galleria di oggetti recuperati, tra i quali chiavi, cellulari, denaro ecc…
La descrizione del servizio è spiegata all’interno della sezione stessa e riporta quanto segue.
«Ogni oggetto ritrovato e depositato presso l’Ufficio è accompagnato da un verbale di consegna con la descrizione e le circostanze del ritrovamento. Sono annotati su un apposito registro numerato tutti gli oggetti eccetto gli oggetti minuti privi di valore come penne, pettini, foto, agendine secondo il prudente apprezzamento dell’impiegato addetto al servizio ed in relazione alle esigenze dell’Ufficio. Su tale registro verranno trascritte tutte le successive operazioni relative all’oggetto ritrovato.

Il denaro e gli oggetti di valore o presunti tali, come anelli, orologi, collane, braccialetti, macchine fotografiche, sono custoditi in apposita cassaforte.
Le forme di pubblicità del ritrovamento sono regolate dalle disposizioni dell’art. 928 del C.C.
 
A norma dell’art. 930 C.C. spetta al ritrovatore, qualora questi ne faccia richiesta, un premio pari ad un decimo della somma o del prezzo della cosa ritrovata; se tale somma o prezzo eccede € 5,00 il prezzo per il sovrappiù è solo di un ventesimo. Se la cosa non ha valore commerciale, la misura del premio è fissata dal giudice.  Il proprietario, portato a conoscenza della richiesta avanzata dal ritrovatore può lasciare allo stesso depositandolo all’Ufficio il premio previsto; oppure provvedere, sotto la propria responsabilità, a pagare al ritrovatore la cifra prevista per Legge rilasciando per ciò una dichiarazione firmata all’Ufficio. 
 
L’Ufficio rimane del tutto estraneo ai rapporti che possono scaturire ai sensi dell’art. 930 C.C. tra proprietario e ritrovatore.
 
Chi si dichiara titolare dell’oggetto ha l’onere di fornire all’Ufficio la prova e/o la descrizione particolareggiata del medesimo ed esibire a richiesta la denuncia di smarrimento o di furto fatta alle competenti Autorità di Pubblica Sicurezza.»  

Comments are closed.