Quasi 50 anni dal terremoto del Belice: eventi e manifestazioni

Quasi 50 anni dal terremoto del Belice: eventi e manifestazioni

Nella notte tra il 14 e 15 gennaio 2018 sarà trascorso mezzo secolo da quel devastante sisma che gli abitanti della Valle del Belìce si porteranno per sempre addosso. Il terremoto, di magnitudo momento 6,4 colpì una vasta area della Sicilia occidentale, compresa tra la provincia di Palermo e quella di Trapani e Agrigento. Tra i paesi palermitani che hanno subito danni ingenti anche Camporeale, Roccamena, Chiusa Sclafani e Contessa Entellina. Le vittime furono 400 (10 soccorritori), mille i feriti e 90 mila gli sfollati. In occasione del cinquantesimo anniversario il Coordinamento dei Sindaci del Belìce (CSB), di cui fanno parte i 21 comuni colpiti dal terremoto, è a lavoro per organizzare un anno di eventi e manifestazioni culturali.

Lo scopo sarà quello di trasmettere al mondo tutte quelle “bellezze” del territorio che negli anni hanno notevolmente rimarginato le ferite ancora aperte dal sisma. Malgrado i mancati finanziamenti dello Stato, una vita per anni nelle baracche e con molte opere primarie che ancora oggi devono essere completate, i cittadini del Belìce hanno reagito, difeso, e costruito una bellezza in termini culturali  che oggi rappresenta un importante volano di sviluppo. Una terra che  nel corso di questi cinquant’anni si è riscattata dal lutto e dalla distruzione. Sarà un Comitato organizzatore, nato dalla volontà del Coordinamento dei Sindaci del Belìce, di cui fanno parte operatori, enti e associazioni  culturali del territorio,  a dare vita ad una serie di manifestazioni utili alla memoria ma anche al futuro.

Continua a leggere qui: http://www.palermotoday.it/cronaca/terremoto-belice-eventi-manifestazioni-50-anni.html 

 

Comments are closed.