Alluvione del 2015 a Bisacquino alcuni passi avanti

0
216

Il Dipartimento Regionale della Protezione Civile ha ammesso l’erogazione delle somme da destinare agli interventi per la riparazione dei danni occorsi alle case. In particolare sono state accolte le 9 istanze di contributo istruite dal Comune per l‘esecuzione dei lavori di sistemazione interna degli immobili, spese tecniche e acquisto di beni mobili quali elettrodomestici, ecc. per un totale di €uro 195.018,39. A comunicarlo il sindaco di Bisacquino, Tommaso Di Giorgio. «Trattandosi di piccoli lavori ed interventi di rifinitura e sistemazione di infissi, pavimenti etc. va sottolineato che questi 195mila euro verranno quasi certamente spesi impiegando ditte locali. Voglio sottolineare che tutta l’istruttoria delle pratiche di finanziamento, l’approvazione delle perizie e le verifiche amministrative, tecniche e contabili sono state effettuate dal nostro servizio di Protezione civile e poi da noi approvata con delibera di Giunta n. 243 del 3 novembre 2016», spiega il primo cittadino. «Anche questo obiettivo sembrava irraggiungibile ma, grazie al nostro impegno e alla professionalità dei nostri uffici siamo riusciti ad ottenerlo», prosegue. « Siamo riusciti ad ottenere circa 3.880.000 euro per mettere in sicurezza i fabbricati e ripristinare tutta la via Gibilcanna, a far avere agli sfollati il Cas (contributo di autonoma sistemazione) ed oggi il risarcimento dei danni. Penso che, come questi fatti dimostrano, abbiamo ottenuto tutto ciò che si poteva ottenere in queste situazioni! Un grazie particolare va ancora una volta al Dipartimento Regionale della Protezione Civile perché, così come si era impegnata a fare con la nota di novembre, anche senza avere ancora ottenuto il famoso parere dell’Anac e quindi assumendosi una grande responsabilità, sta facendo il possibile per avviare i lavori entro marzo», conclude Di Giorgio.»