Bisacquino, democrazia partecipata: il comune non perderà i soldi

0
153

 

Il sindaco Tommaso Di Giorgio ha appena ha comunicato ai propri cittadini che il comune di Bisacquino non subirà la sanzione di 13000€ dalla regione Sicilia per inadempimento della cosiddetta democrazia partecipata. La rettifica della regione è arrivata da poco e smentisce quello che risultava in gazzetta ufficiale.  ” La Regione Siciliana con D.D.G. n.13/Serv. 4 ha eliminato la sanzione a carico de comune di Bisacquino di euro 13.000 perché hanno verificato e ammesso che la mia amministrazione ha fatto tutto ciò che era richiesto dalla norma sul bilancio partecipato e quindi era assolutamente adempiente su tutto, scrive il sindaco. In sostanza ci restituiscono i 13.000 euro”.

Il sindaco, inoltre, nel post pubblicato su facebook, attacca l’opposizione, che era intervenuta sull’argomento. “Oggi, con questo decreto, la Regione smentisce le concetture dell’opposizione e dimostra che io avevo detto il vero e che la mia Amministrazione aveva agito, ancora una volta. correttamente e con serietà. Speravamo (e speriamo ancora) di poterci confrontare con una opposizione seria, propositiva e costruttiva per il bene del nostro paese così come accaduto con l’opposizione che ha collaborato con noi dal 2012 al 2017 e che ha consentito al nostro comune di raggiungere, come tutti sanno, tantissimi obiettivi”