Frana tra tra Giuliana e Sambuca di Sicilia, i lavori dopo l’estate

0
1109

Sono in corso la progettazione e le indagini diagnostiche sul tratto di strada franato della SS 188 ‘Centro Occidentale Sicula’, che collega i due comuni dell’Agrigentino Sambuca di Sicilia a Giuliana. Le somme sono già state stanziate e dopo l’estate dovrebbero iniziare i lavori”. Lo comunica il senatore del Movimento 5 Stelle Rino Marinello, a seguito delle interlocuzioni con i responsabili Anas di competenza. “Basta guardare le foto del tratto franato, peraltro in prossimità di una curva e, quindi, con scarsa visibilità, per capire la gravità della situazione, – continua Marinello – si tratta dell’unica via che collega i due comuni dell’Agrigentino ed è percorsa, quotidianamente, da pullman scolastici”.

“Purtroppo, i tempi della burocrazia non consentono di velocizzare ancora di più l’inizio dei lavori, – va avanti il senatore Cinquestelle – infatti, terminata la progettazione, la stessa dovrà essere approvata dalla Direzione Generale e saranno necessari altri 30 giorni circa. Per il completamento delle gare d’appalto, infine, dovranno trascorrere 90 giorni e quindi, solo allora si potrà dare il via agli interventi che prevedono il rifacimento del tratto, oltre che la messa in sicurezza della zona che risulta ad alto rischio franoso”.

“Auspico che i lavori possano iniziare, ed essere conclusi, prima possibile, eliminando, ove ci fossero, inutili tempi morti” – e così il parlamentare lancia l’allarme: “la mia grande preoccupazione è che se si dovesse aspettare il prossimo inverno, con le nuove piogge, la situazione potrebbe ulteriormente aggravarsi, con il rischio di nuove frane”.