Bisacquino, domani la II ed. del premio Mons. Giuseppe Petralia, Vescovo e Poeta

0
168

Domani (10 Agosto 2019) si svolgerà presso la Chiesa Madre di Bisacquino la II edizione del Premio “Mons. Giuseppe Petralia, Vescovo e Poeta”, organizzato dalla Real Compagnia della Beata Maria Cristina di Savoia, dall’Arcipretura di Bisacquino, dal Comune di Bisacquino e dalla Fondazione Thule Cultura e con l’alto patrocinio della Presidenza della Regione Siciliana.
Nell’ambito della manifestazione si terrà il convegno “Tradizioni e Spiritualità nella pietà popolare” con gli interventi del prof. Tommaso Romano (presidente del premio) e del preside prof. Nicola Filippone. Portano il saluto l’arciprete decano mons. Rosario Bacile ed il sindaco Tommaso Di Giorgio. Coordina i lavori il prof. Antonino Sala (segretario del premio) Presiederà S.E. rev.ma Mons. Ignazio Zambito Vescovo Emerito di Patti.

I riconoscimenti sono stati assegnati a personalità di grande spessore culturale e che ognuno nel proprio campo rappresenta un’eccellenza.
L’occasione è anche quella dell’annuale pellegrinaggio mariano della Real Compagnia presso la Madonna del Balzo che i confratelli in questo periodo compiono in omaggio alla Madonna Immacolata. Saranno inoltre gratificati gli studenti di Bisacquino che hanno raggiunto il punteggio massimo negli ultimi esami di Stato con un attestato.

Ecco l’elenco dei premiati 2019:

Pasquale Attard come poeta di forte ispirazione cristiana che ha trasferito nella sua vita i temi fondanti della trascendenza;
Giuseppe Bagnasco per la sua opera di letterato e critico e per presiedere autorevolmente il circolo culturale “Giacomo Giardina”;
Giovanna Cavarretta per la sua importante opera come critica e storica dell’arte;
Paolo Cilona per la sua qualificata opera letteraria e per la brillante attività di promozione culturale anche con il prestigioso premio internazionale “Telamone” fondato ed tutt’ora animato da egli;
Cristina Cortese per il volume “Ci voli furtuna ni la vita. Perché non importa dove vivi ma dove sei nato” Edizioni La Zisa;
Amalia De Luca per la poesia e per avere ribadito i temi della classicità nella lirica contemporanea;
Nino Doria per l’impegno anche istituzionale nella promozione culturale del territorio siciliano;
Giuseppe Ferlito per la sua importante opera di regista, sceneggiatore, montatore, produttore cinematografico e docente ispirata agli alti valori della tradizione e della cultura siciliana;
Vito Ferrantelli per la sua opera di ricerca sulla storia e la tradizione della ceramica di Burgio e per la brillante attività di promozione culturale quale cofondatore del premio “La Campana di Burgio”;
Rev.mo Mons. Giuseppe Liberto per la sua importante ed apprezzata opera di compositore e di Maestro Direttore emerito della Pontificia Cappella musicale Sistina;
Nino Mancuso per la sua pregevole opera di compositore e per avere fondato l’importante band “Gen Rosso”;
Ignazio Matinella per avere valorizzato attraverso l’attività editoriale di Agrostampa il tessuto culturale della provincia di Agrigento;
Salvatore Mirabile per il suo multiforme impegno di uomo di cultura e per la promozione delle tradizioni siciliane attraverso la fondazione l’originale “Museo delle tradizioni popolari di Marsala”;
Anna Naro per la creatività artistica;
Luciana Rumore per la sua pregevole opera di compositrice di musica;
Ciro Spataro per la sua opera di ricercatore storico e per avere fondato e tutt’ora animato il prestigioso premio internazionale “Marineo”;
Giuseppe Tamburello per il volume “Giochi di strada e racconti” Avalon editore;
Nell’occasione la Real Compagnia consegnerà le Croci al Merito per la Riconquista, le Stelle al Merito per la Riconquista e alcuni attestati di Benemerenza.
Saranno premiati, inoltre, Di Chiara Giuseppina, Sergio di Chiara e Leone Giuseppe che hanno conseguito la maturità con 100. «E’ l’occasione pre gratificare questi ragazzi», dice il sindaco Tommaso Di Giorgio.