AAA cercasi consigliere comunale a Bisacquino

0
686

Bisacquino è probabilmente uno dei rari paesi in cui è difficile surrogare un consigliere comunale. Solitamente i primi dei non eletti delle liste elettorali aspettano con trepidazione un’opportunità del genere per poter accedere al consiglio comunale e dare un contributo alla propria comunità.  

C’è gente che ha dedicato anni della propria esistenza per poter vestire questa carica, oltre che a risorse ed energie per le campagne elettorali; altra ancora che, in altri municipi della nazione  – soprattutto in passato –  si è collusa con la mafia o che ha promesso l’impossibile. Ma a Bisacquino questa carica sembra non fare gola. Infatti, dopo le dimissioni del consigliere Vetrano, il primo, il secondo tra i non eletti della lista elettorale (di minoranza) «Bisacquino Città Aperta» hanno rifiutato di sostituirlo e ancora si aspetta la decisione del terzo. Non vogliamo giudicare i motivi, saranno tutti validi. Ma certamente è anomalo.

Ci ricordiamo la notte della spoglio, quando tutti i candidati giravano per le sezioni in cerca di conferme. Sembra passato un secolo, ma è passato un biennio.