Alcuni sindaci Siciliani (tra i quali Spera e Nicolosi) hanno incontrato il ministro del Sud

0
284

Il ministro del Sud, Giuseppe Provenzano, ha incontrato ieri, a Palermo, alcuni sindaci siciliani, partecipando al consiglio regionale di Anci Sicilia. Presenti all’incontro anche il sindaco di Corleone, Nicolò Nicolosi, in qualità di membro del consiglio regionale ANCI, e il primo cittadino di Contessa Entellina, Leonardo Spera, in veste di coordinatore regionale di ANCI Giovani Sicilia.

Quest’ultimo ha chiesto al ministro Provenzano «di intervenire a favore del sud attraverso un fondo di perequazione infrastrutturale, come risorsa aggiuntiva del 34% dei trasferimenti ordinari che vengono erogati alle regioni del sud». «Per uscire dall’isolamento Bisogna investire infrastrutture viarie e digitale. La gente va via non solo perché manca il lavoro ma sopratutto perché mancano i servizi», ha spiegato Spera.

“Ringraziamo il ministro Giuseppe Provenzano per la disponibilità dimostrata nel voler costruire un rapporto diretto fra Governo e Autonomie locali e nell’avviare un lavoro di concertazione fra i vari livelli istituzionali”. Questa la dichiarazione di Leoluca Orlando, presidente di AnciSicilia.
“Chiediamo la istituzione di un tavolo Stato- Regione – Autonomie locali che possa essere un luogo d’incontro e di confronto sulle problematiche d’interesse degli enti locali anche in considerazione del fatto che la Regione siciliana ha competenza esclusiva in materia di ordinamento delle Autonomie locali. – continua Orlando – Abbiamo necessità di trattare temi fondamentali come spopolamento delle aree interne, gestione dei rifiuti, del personale precario della pubblica amministrazione, la riscossione dei Debiti di Dubbia Esigibilita’ , il Patto per il sud e la necessità di infrastrutture, uscendo dalle, purtroppo consuete, logiche emergenziali “.