Chiusa Sclafani, polizia municipale e carabinieri salvano una 87enne

0
3340

Riversa a terra perché si era rotta il femore non riusciva a chiamare i soccorsi. E nessuno che percepiva le sue richieste di aiuto, dato che le strade complice il nuovo coronavirus erano (e sono) deserte. Queste due contingenze stavano mettendo in serio pericolo la vita di una 87enne di Chiusa Sclafani, ma alla fine la sorte ha giocato in suo favore: una signora infatti, preoccupata perché non riusciva a mettersi in contatto con l’anziana, ha segnalato l’anomalia alla polizia municipale che era impegnata nei servizi di controllo predisposti in questo periodo.

I vigili si sono recati tempestivamente nei pressi dell’abitazione della signora e si sono accorti che invocava aiuto, sollecitando così l’intervento dei carabinieri. Le forze dell’ordine, dopo aver sfondato due porte, l’hanno trovata riversa a terra con il femore rotto. Era in queste condizioni da circa 20 ore. Trasportata in ospedale è stata sottoposta a un intervento chirurgico. Adesso sta bene ed è ricoverata.

L’87enne non ha parenti in paese. Ha alcuni nipoti che abitano a Palermo e che hanno incaricato una signora (quella che ha lanciato la segnalazione) di occuparsene di tanto in tanto.