Chiusa Sclafani, in pagamento il contributo che il comune ha riservato ai lavoratori autonomi

0
799

Cinquantacinque lavoratori autonomi di Chiusa Sclafani, che hanno subito delle perdite economiche a causa del nuovo coronavirus, possono fruire del contributo messo in campo dall’amministrazione comunale. Il municipio ha completato l’iter che ha permesso di determinare i destinatari della misura e di trasmettere i mandati in banca. Ripartiti tra i richiedenti 17mila euro che sono stati individuati e prelevati dal bilancio comunale.

Gli importi variano in base ad alcuni fattori. Infatti, l’ente locale ha tenuto conto ad esempio del tipo attività svolta dal richiedente, se quest’ultimo ha subito danni a causa della perdita di prodotti deperibili e se si trova a fronteggiare spese di affitto.

«In meno di un mese abbiamo pensato alla misura, trovato le risorse, pubblicato l’avviso, accettato le domande, riaperto i termini per consentire a chi era sfuggito di presentare domanda, individuare ed assegnare ulteriori risorse per dare un segnale di vicinanza a tutti e a liquidare gli importi dovuti» – commenta soddisfatto – il primo cittadino di Chiusa Sclafani, Francesco Di Giogio -.