Covid-19, in Sicilia cambiano le regole: stop al distanziamento sui mezzi di trasporto

0
586

Da domani cambiano le regole in Sicilia per quanto riguarda l’obbligo del distanziamento sociale da rispettare su alcuni mezzi di traporto (traghetti, autobus, pullman, treni, taxi ecc.) La nuova ordinanza – che ha validità fino a giorno 14 – ed emanata dal governatore Nello Musumeci, dispone che «è consentita l’occupazione del 100 per cento dei posti a sedere e in piedi per i quali il mezzo è omologato, in deroga all’obbligo di distanziamento interpersonale di almeno un metro e al coefficiente di riempimento dei mezzi, fissato dal decreto del presidente del Consiglio dell’11 giugno»

Gli spostamenti infra ed interregionali non sono soggetti ad alcuna limitazione. Permane, tuttavia, l’obbligo di osservanza delle misure di contenimento del contagi (probabilmente si dovrà continuare a usare la mascherina).

Si legge ancora nell’ordinanza che «tali misure si applicano anche al Trasporto Pubblico Regionale/Locale di linea ferroviario, automobilistico extraurbano nonché al Trasporto Pubblico non di linea e servizi autorizzati (taxi, noleggio con conducente, noleggio senza conducente, sia automobilistico che bus, autobus a fini turistici), trasporto pubblico funiviario».