Bisacquino, inaugurato l’asilo nido

0
410

È stato inaugurato, giovedì 17, il nuovo asilo nido comunale a Bisacquino, il quale ospiterà 24 bambini (ma si spera di arrivare a 30) dai sei mesi ai due anni e mezzo e nel quale lavorano più di dieci persone, grazie alla compartecipazione del comune e della regione alle spese. Alla presenza del presidente della regione Nello Musumeci, dell’arcivescovo di Monreale Mons. Michele Pennisi, nonché delle autorità civili, ecclesiali e militari del territorio, è stato dedicato a Giuseppe Di Matteo e Giuseppe Letizia, entrambi vittime da bambini della crudeltà mafiosa. Tra i presenti anche lo zio di Giuseppe Di Matteo, Nunzio, il quale ha regalato un quadro alla comunità in cui è raffigurato il nipote e che il comune intende istallare nell’istithuto.

«Oggi, con questo innovativo servizio, nel nostro paese, completiamo il ciclo d’istruzione dei nostri figli – commenta il sindaco di Bisacquino, Tommaso Di Giorgio.È difficile oggi, per alcuni, credere che un piccolo comune dell’entroterra siciliano possa offrire un servizio di istruzione che parte da un asilo nido all’avanguardia e arriva fino alle scuole superiori».«Bisacquino oggi offre questa importante rete d’istruzione alla quale si affianca la formazione professionale che, nel giro di poche settimane, ripartirà – conclude il primo cittadino.»

Le famiglie pagheranno la retta in funzione del proprio ISEE. Per di più, si darà priorità ai nuclei bisacquinesi e a quelle che hanno più esigenze, come le famiglie in cui lavorano entrambi i coniugi. La struttura di via Calvario è stata ristrutturata e adeguata ad asilo nido grazie ad un finanziamento della Regione.