L’ASP di Palermo ha reclutato 68 operatori

I nuovi operatori si aggiungono ai 188 medici reclutati la scorsa settimana

0
215
Prosegue l’impegno dell’Asp di Palermo per potenziare i servizi dedicati all’emergenza Coronanavirus. L’Azienda sanitaria del capoluogo ha reclutato altri 68 operatori da destinare immediatamente alle attività legate alla pandemia. Il nuovo personale è composto da 17 medici, 39 infermieri e 12 Tecnici della Prevenzione. Gli infermieri sono assegnati alle USCA di città e Provincia, mentre i Tecnici al Dipartimento di Prevenzione. I 17 medici presteranno servizio: 6 all’Ospedale “Madonna dell’Alto” di Petralia Sottana, 6 al “Cimino di Termini Imerese” e 5 alle attività di collegamento tra USCA, Distretti sanitari e Dipartimento di Prevenzione. I 68 operatori, si aggiungono ai 188 medici reclutati la scorsa settimana e, già, impegnati nelle seguenti attività:
60 Medici nelle USCA;
40 negli screening di popolazione;
19 al Covid Hospital di Partinico;
50 al Dipartimento di Prevenzione
5 al Pronto Soccorso dell’Ingrassia di Palermo;
2 al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Dei Bianchi” di Corleone;
4 al Pronto Soccorso del “Cimino” di Termini Imerese;
8 all’Ospedale Madonna dell’Alto di Petralia Sottana.