Hanno ottenuto i buoni spesa, ma senza averne diritto: denunce a Campofiorito e Roccamena

0
1107

In sedici sono stati scoperti dalla Guardia di Finanza di Corleone nei comuni di Roccamena e Campofiorito per avere dichiarato il falso al fine di ottenere i buoni spesa. Ai soggetti nello specifico si contesta che nell’autocertificazione presentata al Comune di appartenenza, che doveva valutare l’istanza, hanno dichiarato di trovarsi nelle condizioni previste dall’avviso, mentre già percepivano altre forme di sostegno. Gli indebiti percettori sono stati segnalati per la decadenza dall’ammissione ai benefici richiesti, mentre le condotte illecite sono state segnalate alla Procura della Repubblica di Termini Imerese per le determinazioni di competenza.

Inoltre, è stata avviata l’azione amministrativa per il recupero delle somme già erogate, ammontanti ad €. 5.960.00, e per la comminazione di sanzioni per complessivi €. 17.880,00. Contestualmente è stata inviata apposita segnalazione ai Comuni di Roccamena e Campofiorito per la decadenza dell’ammissione ai benefici richiesti ex artt. 75 e 76 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e 483 del codice penale.

L’attività di servizio conferma il ruolo di polizia economico-finanziaria affidato al Corpo della Guardia di Finanza, a contrasto delle condotte tenute da coloro i quali, accedendo indebitamente a prestazioni assistenziali erogate dallo Stato, sottraggono importanti risorse economiche destinate a favore di persone e famiglie che si trovano effettivamente in condizioni di disagio.