Covid: la Regione apre altri tre cantieri negli ospedali siciliani

0
180
covid
covid-19

Continua senza soste l’attività di potenziamento della Rete ospedaliera in Sicilia, voluta dal governo Musumeci. L’ingegnere Tuccio D’Urso, soggetto attuatore del presidente della Regione per l’emergenza Covid nell’Isola, ha infatti firmato i decreti che danno il via libera a tre importanti interventi, nel quadro dei 79 previsti dal Piano regionale. Diventano così 33 le opere attualmente in esecuzione.
In particolare, ad Acireale iniziano i lavori delle terapie semi-intensive all’ospedale Santa Marta e Santa Venera: si realizzeranno 8 posti di terapia sub intensiva collegati all’ampliamento del Pronto soccorso e alla nuova tac.
In partenza anche la realizzazione, a Messina,  di 16 posti di terapia intensiva al Policlinico “Gaetano Martino”. Intervento altrettanto importante quello che sarà effettuato all’ospedale Umberto I di Siracusa, dove sarà realizzato un nuovo padiglione contenente il Pronto soccorso per le malattie infettive e un reparto con 18 posti di terapia intensiva. I tre cantieri non avranno una durata superiore ai cento giorni.