Sanità nel territorio

0
288

di Leonardo Spera, sindaco di Contessa Entellina

Ieri si è riunito il comitato dei Sindaci del distretto D40 per discutere sulla proposta di “Piano del Fabbisogno e Dotazione Organica del Personale Asp 6”. Bisogna certamente discutere dei fabbisogni standard, che nel piano vengono disattesi, rispetto all’attuale assetto ma assolutamente necessario RIMODULARE l’ATTO AZIENDALE, che attualmente penalizza e dequalifica i servizi necessari, e rivedere l’intera organizzazione della sanità del Territorio.

A tal proposito su mia proposta, ci impegneremo insieme ai colleghi Sindaci ad elaborare un atto deliberativo da sottoporre ai Consigli Comunali, e da consegnare alla conferenza provinciale, all’Asp, all’Assessorato, ed a tutti i livelli istituzionali interessati, per chiedere:

  • il mantenimento degli standard previsti dalle normative, delibera Giunta regionale 382/2019, ovvero determinazione del fabbisogno del personale di comparto (CPS infermieri ed OSS) in base agli indici di rapporto posto letto/operatore, relativi a ciascuna specialità, contenuti nella stessa delibera;
  • che vengano istituite Unità Operative Complesse almeno di Medicina, Ginecologia e Chirurgia. Accanto a queste pensare a branche specialistiche per incentivare la domanda delle prestazioni.
  • il potenziamento dei servizi di emergenze nel territorio. Auto medica e potenziamento dei servizi di guardia.
  • il potenziamento dei servizi di Prevenzione e poliambulatoriali del distretto.
  • Chiedere la zona disagiata, anche a cause delle distanze e del nefasto stato della viabilità. per incentivare la presenza di personale e garantire sostenibilità nel tempo .

È arrivato il tempo di dare nuove certezze per futuro allle nostre comunità!