35.4 C
Bisacquino
martedì, Luglio 5, 2022

Buy now

spot_img

 Una casa comunità anche a Chiusa Sclafani con ambulatori specialistici

Via libera in commissione Sanità all’Ars al piano per la realizzazione dei mini ospedali da finanziare con gran parte dei 797 milioni del Pnrr destinati alla Sicilia. Accolte alcune delle modifiche che erano state chieste dai deputati. Una casa di comunità nascerà anche a Chiusa Sclafani. 

«In questo giorni si è tanto parlato del nuovo piano sanitario che prevede una rimodulazione dei presidi ospedalieri sul territorio siciliano – commenta il sindaco Francesco Di Giorgio -. Grazie all’eurodeputata on Annalisa Tardino, a cui mi sono inizialmente rivolto, che ha coinvolto l’on Marianna Caronia, che non finirò mai di ringraziare per essersi fatta carico della richiesta avanzata dall’amministrazione comunale e con molta tenacia è riuscita nell’intento di fare inserire, in un piano che sembrava già blindato, anche per Chiusa Sclafani, una casa di comunità che prevede ambulatori specialistici aperti almeno 12 ore al giorno, 7 giorni su 7, al fine di garantire un’adeguata copertura dei servizi sanitari anche nel nostro territorio».

«La struttura che abbiamo indicato è l’ex macello che, grazie alle risorse previste nel PNRR, verrà recuperata, ristrutturata ed adeguata alla nuova finalità – spiega ancora il primo cittadino -. Un grazie, anche, all’assessore Razza e alla Dssa Faraoni, direttore generale dell’Asp per aver accolto favorevolmente la nostra richiesta»

Related Articles

Stay Connected

22,878FansLike
3,376FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Latest Articles