11.7 C
Bisacquino
giovedì, Dicembre 8, 2022

Buy now

spot_img

Cento anni fa nascevano due uomini diventati due personaggi che hanno lasciato l’impronta nella storia di Contessa Entellina.

Il comune di Contessa Entellina, nei giorni corsi, ha ricordato Papas Jani Borzí e Mastro Peppe Raviotta nell’anno del loro centenario di nascita. Due “contessioti” che hanno lasciato un’ impronta importante nella comunità oggi amministrata a Leonardo Spera. “Molto bello il ricordo dei familiari” scrive il sindaco di Contessa. Papas Sepa Borzí ha ricordato lo zio per le sue qualità religiose ma soprattutto per aver allacciato relazioni con italiani illustri come Scalfaro e La Pira.  Michele Raviotta, invece, ricordando l’impegno e l’umiltà di Mastro Peppe,  ha parlato con la voce piena di orgoglio per il testamento sociale che ha avuto in eredità dal padre. “Momenti ricchi e pieni di emozione” ha continuato Spera. “Vorrei ringraziare l’avvocato Calogero Raviotta, Presidente dell’Associazione culturale Chetta, per averci dato la straordinaria opportunità di ricordare questi due grandi contessioti” ha concluso

Related Articles

Stay Connected

22,878FansLike
3,601FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Latest Articles